Il nucleo residenziale come luogo di vita

Il nucleo residenziale come luogo di vita

L’Opera da sempre ha come criterio organizzatore dei suoi spazi e della sua vita quello della familiarità: per questo il termine Casa che ricorre nella denominazione dei nuclei residenziali non ha solo il carattere di una indicazione generica, ma dice quello che in realtà è l’ambiente di vita. Il principio che ha inspirato il progetto e che continuamente motiva al servizio è quello di dare il clima e il senso della famiglia.

Ogni nucleo residenziale è costituito da una ventina di ospiti che costituiscono una vera e propria comunità che vive intense relazioni amicali e familiari: ogni ospite può condividere con gli altri ospiti e con il personale, problemi, sentimenti, esperienze di vita ed eventi quotidiani.

Per rafforzare il senso di appartenenza, gli ospiti, nei limiti delle loro possibilità, sono impegnati nelle piccole attività quotidiane del nucleo e della Casa e vengono stimolati e sostenuti l’aiuto reciproco e la solidarietà , in modo tale che spesso chi ha maggiori autonomie viene coinvolto nell’aiuto a chi è più in difficoltà.

Le figure professionali che maggiormente sono coinvolte nella vita del nucleo residenziale sono il responsabile del nucleo, gli operatori socio-sanitari e l’educatore.

Il responsabile di nucleo può avere una formazione infermieristica o educativa; egli, oltre ad avere funzioni organizzative, riveste soprattutto un ruolo di tipo quasi parentale: assieme all’educatore e al personale di assistenza è il punto di riferimento affettivo degli ospiti e favorisce le relazioni fra di loro.[filefield-onlyname-original]

La figura dell’operatore negli anni si è andata sempre più professionalizzando ma alle competenze tecniche gli operatori dell’Opera aggiungono sempre anche una grande dose di umanità: è dall’insieme di queste due componenti che gli ospiti possono acquisire, mantenere e recuperare quelle abilità e quelle risorse fisiche, psichiche e spirituali che permettano loro di sentirsi persone fra le persone.

Da qualche tempo l’educatore, che precedentemente era stato impegnato solo nelle attività animative ed occupazionali, è coinvolto in maniera significativa anche nella quotidianità della vita dei nuclei dove dà un importante contributo al lavoro di tutta l’équipe.

Vedi inoltre: 
La mission del Servizio per le persone con disabilità
All’inizio della sua attività, l’Opera della Provvidenza ricevette un esplicito ...
Le strutture dedicate alle persone con disabilità
Il Centro Servizi per disabili si trova all’interno del complesso dell’Opera della ...
Come accedere al Servizio per le persone con disabilità
L’Opera della Provvidenza è inserita nella rete dei servizi per le persone con ...
Ospiti giocano all'aperto
Da sempre coloro che sono inseriti presso l’Opera della Provvidenza S. Antonio vengono ...
Vivere è anche lavorare
Quello che caratterizza una grande struttura quale è l’Opera della Provvidenza e che, ...