"Casa mons. Girolamo Bortignon"

I sacerdoti a riposo nella nuova cappellina di "Casa mons. Girolamo Bortignon"

Il Centro Servizi “Casa mons. Girolamo Bortignon” è una struttura residenziale dedicata all’accoglienza di religiosi non autosufficienti, autorizzata dalla regione Veneto e convenzionata con l’ULSS di Padova.

La Casa fu inaugurata nel 1993 e già nel 2007 è stata sottoposta ad un significativo ampliamento. Da più di dieci anni, però, per volontà del vescovo mons. Girolamo Bortignon, l’Opera della Provvidenza aveva già aperto le sue porte a quei sacerdoti che, dopo aver dedicato tutta la loro vita alla comunità e arrivati ad essere in una condizione di dipendenza, non avevano nessuno che si prendesse cura di loro. Per quel primo nucleo di sacerdoti era stato ristrutturato ed attrezzato il terzo piano della “Casa S. Agnese”, struttura adibita all’alloggio del personale volontario.[filefield-onlyname-original]

Oggi la Casa è abitata da una piccola comunità di ventiquattro persone che in essa trovano un ambiente in grado di accoglierle con professionalità, rispetto ed affetto. La struttura stessa, con la sua cappella, la sua chiesa e gli spazi per la preghiera e lo studio, ma anche la scansione delle ore e delle giornate permettono loro di continuare a mantenere, nei limiti del possibile, lo stile e i ritmi della loro vita religiosa.

Oltre ad un ambiente consono alla loro passata esperienza di vita, i religiosi trovano in “Casa Mons. G. Bortignon” una realtà ricca di professionalità qualificate in grado di dare loro assistenza e cure di ottimo livello, all’interno di quell’Opera della Provvidenza che essi stessi hanno contribuito a sostenere, promuovere e far crescere.

Vedi inoltre: 
La stanza personale di ogni sacerdote
Il Centro Servizi “Casa mons. G. Bortignon” è ospitato all’interno dell’omonimo ...
Momento di preghiera comune
Il Centro Servizi per religiosi non autosufficienti “Casa Mons. G. Bortignon” è sorto ...