La struttura per i religiosi non autosufficienti

La stanza personale di ogni sacerdote

Il Centro Servizi “Casa mons. G. Bortignon” è ospitato all’interno dell’omonimo padiglione, inaugurato nel 1993, ed occupa anche il terzo piano della contigua “Casa S. Agnese”, spazio, quest’ultimo, ove è stata ospitata, a partire dal 1982, la prima comunità di sacerdoti non autosufficienti accolti presso l’Opera della Provvidenza.

Il Centro Servizi si sviluppa su quattro livelli. Al piano terra ci sono una cappella e una chiesa, una cucina per il porzionamento dei pasti, due sale da pranzo, una sala di lettura e alcuni spazi per la socializzazione. Al primo piano ci sono sette stanze da letto singole con bagno, al secondo piano ci sono tre piccoli appartamentini dotati di camera da letto, studiolo e bagno, al terzo piano, infine, oltre ad un ambulatorio medico e a spazi dedicati alla socializzazione ci sono altre diciotto stanze singole con bagno. Tutte le stanze da letto sono dotate di punti di erogazione dell’ossigeno.

Il Centro Servizi, che si trova all’interno del complesso dell’Opera della Provvidenza, ne utilizza i servizi generali: una moderna cucina, una lavanderia e un guardaroba centralizzato. Anche la chiesa dell’Opera, l’auditorium e il grande parco sono a disposizione dei religiosi ospitati presso “Casa mons. G. Bortignon”.

Gli ospiti del Centro Servizi, infine, possono accedere al Poliambulatorio specialistico dell’Opera della Provvidenza e usufruire di una delle palestre dedicate alle attività di riabilitazione.

Vedi inoltre: 
Il Centro Servizi “Casa mons. Girolamo Bortignon” è una struttura residenziale ...
Momento di preghiera comune
Il Centro Servizi per religiosi non autosufficienti “Casa Mons. G. Bortignon” è sorto ...