La Provvidenza di Luglio 2018

La Provvidenza (Luglio-Agosto 2018)
Editoriale: 

Viva la bella stagione, come da copione, favorisce le trasferte e le uscite per alcuni dei nostri ospiti! Momenti per loro importanti, alcune volte sono esclusivamente ricreativi, altre volte, concludono un percorso costruito nei laboratori educativi, così da apprezzare “sul campo” ciò che si è sperimentato e seguito durante l’anno, proprio come accade a scuola. Nelle prime uscite di stagione si fanno ancora ben vestiti per andare alla sempre nuova ed interessante mostra “I colori del Sacro” (con tema “Il Corpo” qeust’anno), un appuntamento che gli educatori propongono fin dalla prima edizione, con ottimi riscontri da parte degli ospiti. Anche le “ semplici gite” sono istruttive e mai fini a se stesse: quest’anno, a cent’anni dalla fine della Grande Guerra, quale miglior occasione per far visitare ai nostri ragazzi il museo storico militare “Forte di Punta Corbin” sull’altopiano di Asiago? Visita davvero emozionante a detta degli ospiti ai quali un eccellente guida ha permesso di capire la grandezza e l’eroismo di tanti soldati e contemporaneamente la tristezza e la tragedia della “inutile strage” della guerra.

I nostri sacerdoti di Casa “Mons. G. Bortignon” questa volta sono stati ospitati alla “Casa del Clero” in centro a Padova per un incontro e la celebrazione della S. Messa con il Vescovo di Padova Mons. Claudio Cipolla: un momento davvero toccante in quanto si è ricordato anche don Gianfranco Zenatto, già Direttore della “Casa del Clero”, recentemente scomparso.

Giugno, che  per padovani, per tutto il territorio padovano e, soprattutto per la nostra Casa è  il mese legato a S. Antonio ha visto varie iniziative legate a lui. Il 13 giugno abbiamo avuto la visita del Vescovo Mons. Fabio Dal Cin,  nuovo Delegato Pontificio della Basilica del Santo che ha presieduto la solenne S. Messa  con tutta la grande comunità dell’OPSA. Mercoledi 6, il “Coro S. Antonio”, formato dai nostri 24 coristi e da altri dei gruppi canori di altri centri di assistenza del Padovano, alla basilica del Santo  ha animato la celebrazione eucaristica dedicata e partecipata da tutte le persone con disabilità.

Sempre nel segno di S. Antonio è stato anche il momento informazione offerto agli ospiti del Centro Servizi “S. Massimiliano Kolbe” alcuni dei quali, assieme ai familiari, hanno ascoltato padre Alessandro Zottarel della Basilica del Santo che, attraverso racconti e brevi filmati, ha ricordato loro la figura del Santo dei Miracoli.

La riflessione e il messaggio di grande speranza che erompe il giorno della “Tredicina di Sant’Antonio” dedicato agli ammalati, come pure l’attenzione degli ospiti al semplice e significativo incontro organizzato dagli educatori, ricordano a tutti che sempre, sempre, la persona pura ammalata e debilitata, ha il diritto di vivere quanto più possibile “normalmente” e serenamente ogni fase della propria vita, soprattutto l’ultima e, in special modo se è minata dalla malattia.

Buona estate! Sia per tutti un tempo positivo e arricchente, con l’opportunità, grazie alla maggior libertà oraria, di applicarsi a qualche attività piacevole e “di crescita”, di servizio e vicinanza a chi ha più bisogno.

Nella lode e gratitudine al buon Dio che sempre ci accompagna.

 

Ultimi numeri pubblicati