L'Apocalisse di Giovanni

Copertina de "L'Apocalisse di Giovanni"

L’Apocalisse, l’ultimo scritto neotestamentario della Bibbia, è sempre stata un punto di riferimento nella tematica artistica religiosa di Fernando Michelini e non sono mancate nel tempo, tra la sua produzione, opere pittoriche con soggetti tratti da questo misterioso libro ispirato. Per citarne una, facilmente visitabile, segnaliamo la stupenda e grande tela raffigurante scene tratte dai capitoli 4 e 5 dell’Apocalisse, presente nella chiesa di S. Girolamo in Este, eseguita nel secolo scorso verso la metà degli anni ’70.

Il desiderio di raffigurare pittoricamente tutta l’Apocalisse matura in Michelini verso la fine degli anni ’80, dopo l’ultimo periodo di volontariato artistico a servizio del Patriarcato Latino di Gerusalemme. Ed è così che nel 1989, dopo una lunga ed appassionata elaborazione spirituale ed artistica, realizza 60 tavole pittoriche illustranti l’intero libro dell’Apocalisse di Giovanni.

Dopo una prestigiosa esposizione delle opere nel Tempio Civico di Milano, l’artista le ha affidate all’Opera della Provvidenza, istituzione a lui particolarmente cara, dove, negli anni 1987-88, aveva realizzato i grandi mosaici della chiesa. Lo scopo era che, collocate in uno spazio espositivo appropriato, potessero essere oggetto di una fruizione non solo artistica ma anche e soprattutto spirituale, nell’accostamento di un testo della Sacra Scrittura tanto bello quanto poco letto e meditato.

All’Opera, dopo una lunga attesa, si è colta l’occasione dell’inaugurazione del ristrutturato ed ampliato complesso degli uffici amministrativi, che offriva spazi adeguati, per esporre l’intero ciclo pittorico dell’Apocalisse consegnatoci dall’artista.

Abbiamo visto nel gesto di affidamento di questa straordinaria opera pittorica quasi il testamento spirituale di un uomo che è stato non solo un grande maestro dell’arte ma anche un grande testimone della fede, della speranza e della carità.

Nella fedeltà alla consegna ricevuta e su sollecitazione anche del nostro Padre Vescovo Antonio, abbiamo pensato di offrire ad amici e conoscenti dell’Opera, nonché a quanti vogliono accostare il libro dell’Apocalisse, la presente pubblicazione che, attraverso le immagini suggestive di un grande artista credente, corredate dal riferimento al testo biblico originale e commentate da mons. Mario Morellato, vuole essere uno stimolo alla conoscenza della “Parola di Dio viva ed eterna” (1 Pt 1,23).

Altre pubblicazioni