Federica

21/09/2010

Ed eccoci pronti per una settimana di campo scuola, ma quest'anno non ci saranno passeggiate o giri in bici nella campagna Toscana: quello che ci aspetta dal 25 al 31 luglio è un “campo servizio” presso l'Opera della Provvidenza Sant'Antonio a Sarmeola.

Non sappiamo esattamente quello che ci aspetta, arriviamo un po' timorosi in questa struttura, che gli ospiti chiamano “casa”: ad accoglierci troviamo suor Paola che ci seguirà durante tutta la settimana. A cena la prima sera incontriamo gli altri due gruppi di volontari che faranno la stessa esperienza contemporaneamente a noi: si tratta di un gruppo di Milano e di uno da Porto di Legnago (Verona).

Ed eccoci... è lunedì mattina, dopo aver ricevuto i nostri camici veniamo accompagnati nelle case e facciamo conoscenza con gli ospiti e gli operatori che ci affiancheranno nel corso della settimana. Il nostro compito è quello di accompagnare gli ospiti nelle loro passeggiate, nei diversi laboratori e nella riabilitazione, che loro chiamano scuola.

Superato il primo momento di “imbarazzo”, in cui dobbiamo capire come comunicare con loro, ci  troviamo immersi nella routine della casa. Al mattino ci sono le diverse attività: laboratori, ludoteca e palestra e per i più pigri c'è sempre la possibilità di fare una passeggiata nel parco. Durante il pomeriggio ci aspetta il karaoke o la partita di calcio e poi il rosario.

I primi giorni non sono semplici, bisogna capire come creare un contatto con gli ospiti, ma una volta superata questa fase tutto risulta più semplice, si capisce il loro linguaggio ed il loro modo di esprimersi e riusciamo a fare anche delle belle conversazioni.

La settimana passa velocemente, ed è già il momento di tornare a casa... questa è un'esperienza che ricorderemo a lungo per l'intensità dei momenti e delle situazioni vissute. Dopo aver concluso questa settimana, per noi animatori è stato veramente gratificante ricevere dai ragazzi un messaggio come questo: “Grazie per averci accompagnato a questo campo... è stata un'esperienza davvero stupenda!”

Federica - Piombino Dese (PD)

Altre testimonianze

  • Nicola “Ehi, ciao Nicola, com’è andata a Sarmeola?”. Siamo tornati ormai da due settimane, quando un caro amico mi pone una domanda, per lui banale, che mi... Leggi tutto
  • Chiara Se qualcuno fosse approdato nella casa di villeggiatura delle suore elisabettine il 18 maggio attorno alle 15 avrebbe pensato di trovarsi nel bel... Leggi tutto
  • Laura La mia prima esperienza come volontaria all’Opera della Provvidenza risale a circa sei anni fa, quando ho trascorso una settimana con gli amici della... Leggi tutto