La chiesa e l'organo Zanin

La chiesa

Nel complesso dell’Opera della Provvidenza sono presenti numerose cappelle e luoghi per lo svolgimento delle funzioni religiose: due, in particolare, si trovano all’interno del Centro Servizi “Casa Mons. G. Bortignon” per religiosi non autosufficienti e due sono situate nella Casa delle religiose che prestano servizio alle persone con disabilità. All’interno di “Casa Madre Teresa di Calcutta”, inoltre, ci sono altre due cappelle, quella principale della Casa, frequentata da ospiti, familiari ed amici ed un’altra a disposizione delle religiose che qui prestano servizio.

La chiesa che però rappresenta il cuore pulsante di tutta la Casa è quella che si trova al centro del complesso, il luogo sacro in cui si svolgono tutte le principali funzioni religiose e che è frequentato da ospiti, operatori della struttura e amici dell’Opera. Essa è stata costruita contestualmente al primo nucleo della Struttura su progetto dell’ing. Giulio Brunetta che le volle dare la forma simbolica dell’immagine evangelica della chioccia nell’atto di allargare le ali per raccogliere i suoi piccoli. La Chiesa è costituita da due ampie navate laterali, cui si accede dai corridoi interni della struttura e da una navata centrale, rialzata, facilmente accessibile anche dai fedeli esterni. Le tre navate convergono verso il presbiterio che domina lo spazio ed è visibile da tutti i punti della chiesa.

Dietro l’altare, una semplice lastra di marmo sostenuta da un blocco scolpito rappresentante la Pietà, sorge un grande pannello, leggermente concavo, su cui, dal 1988, campeggia un imponente mosaico realizzato su bozzetto dell’artista milanese Fernando Michelini. Nel 2006, a fianco dell’ingresso principale della chiesa, è stato posizionato il nuovo grande organo meccanico, dono di una generosa benefattrice, progettato da Francesco Finotti e realizzato dalla Ditta Francesco Zanin di Codroipo (UD); in quell’occasione è stata riqualificata l’intera controfacciata, a cura dell’artista friulano Arrigo Poz (1929-2015), che ha curato anche la veste estetica del nuovo organo.

Orari delle celebrazioni:
  • nei giorni feriali: 7:30
  • nei giorni festivi: 9:30
L'organo Zanin

L'organo Zanin dell'Opera della Provvidenza Sant'Antonio è stato progettato da Francesco Finotti, realizzato da Francesco Zanin e decorato da Arrigo Poz.

Domenica 26 marzo 2006 è stato solennemente inaugurato alla presenza del Vescovo di Padova Mons. Antonio Mattiazzo. Presenta tre tastiere manuali di 64 note con pedaliera di 35 tasti ed ha 35 registri reali per un totale di oltre 2500 canne. Organista titolare è Stefano Gomiero.

Scuola d'organo

Da ottobre a maggio ha sede la "Scuola d'Organo" di Francesco Finotti, rivolta agli allievi dei corsi superiori di Conservatorio, a quanti sono già in possesso di Diploma in Organo o di formazione professionale documentata, agli appassionati che a vario titolo desiderano approfondire la conoscenza e l'interpretazione del repertorio dedicato all'organo e degli argomenti ad esso attinenti, quali l'analisi musicale e stilistica, le basi tecniche essenziali, la "registrazione" e i principi generali di costruzione e progettazione dello strumento. A conclusione dell'anno scolastico, nell'occasione del concerto conclusivo, sarà assegnata la borsa di studio "Paolo Osti" allo studente più meritevole.

Per ulteriori informazioni si può consultare direttamente il sito www.francescofinotti.it
oppure si può scrivere a: promozionesocioculturale@operadellaprovvidenza.it

Image